COPY RIGHT ©KRG ITALY 2018 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Citta del Vaticano 12 Dic 2018
Sua Santità Papa Francesco riceve il Primo Ministro Nechirvan Barzani

In udienza privata, oggi 12 gennaio, Sua Santità Papa Francesco ha incontrato S.E. Nechirwan Barzani, Presidente del Consiglio dei Ministri del Governo Regionale del Kurdistan.
Il Santo Padre, ha ringraziato il Primo Ministro Barzani per la sua visita e ha espresso la sua gratitudine al governo Regionale del Kurdistan e a tutto il popolo della Regione del Kurdistan per aver ospitato quasi due milioni di rifugiati a causa della lotta contro i terroristi dell'ISIS, evidenziando la difficile situazione dei cristiani in particolare.
Papa Francesco ha chiesto che la coesistenza, la pace e la stabilità nella Regione del Kurdistan prevalgano e che tutti i problemi siano risolti attraverso il dialogo pacifico e la comprensione reciproca.
Il primo ministro Barzani ha dichiarato di essere stato lieto di incontrare Sua Santità Papa Francesco per la seconda volta. Il Primo Ministro ha informato Sua Santità sulla situazione nella regione, l'economia e le sfide politiche che la regione del Kurdistan ha vissuto, tra cui la guerra con ISIS, i problemi con Baghdad ed i recenti sviluppi nei territori contesi.
Il Primo Ministro ha chiesto al Pontefice di svolgere un ruolo nella risoluzione delle questioni in sospeso tra Erbil e Baghdad. Il primo ministro Barzani ha sottolineato che il KRG continuerà a proteggere la coesistenza della sua componente cristiana, in quanto costituisce una parte importante del patrimonio culturale e del tessuto sociale della Regione del Kurdistan.
Quasi tutti i cristiani caldei, siriaci e assiri in Iraq risiedono nella regione del Kurdistan.
In un successivo incontro con Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano, il primo ministro Barzani ha fatto luce sulla situazione politica ed economica nella regione del Kurdistan, sui recenti sviluppi relativi alle relazioni di Erbil-Baghdad, nonché sugli sforzi per avviare il dialogo tra il KRG e il governo iracheno.
Il Primo Ministro Parolin ha ringraziato il popolo e il governo del Kurdistan per l'aiuto e il sostegno agli sfollati nel loro complesso e dei cristiani in particolare, auspicando che tutte le questioni in sospeso tra Erbil e Baghdad siano risolte attraverso il dialogo e la comprensione.