COPY RIGHT ©KRG ITALY 2015 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

30 Ott 2017 Roma
Cameraman Kurdo colpito a morte a Daquq, Kirkuk

Arkan Sharifi, un cameraman curdo che lavora per la televisione kurda KTV, di base ad Erbil, è stato accoltellato a morte da un numero di militanti non identificati nella città di Daquq a sud di Kirkuk.

"La scorsa notte, numerosi  militanti non identificati e a volto coperto, hanno attaccato la casa cameraman Arkan Sharifi, uccidendolo", ha riferito Karwan Akraiy, CEO dell’emittente Kurdistan TV. “Il nostro dipendente, continia Akraiy “è stato colpito a morte sotto gli occhi della sua famiglia". Ha aggiunto che la polizia ha avviato su quanto accaduto e che "siamo in attesa degli sviluppi".

Un membro della famiglia di Sharifi, ha comunicato  alla TV  Rudaw che gli assalitori parlavano in Turcomanno mentre attaccavo la casa del cameraman ucciso. Il suo corpo, dopo l’aggressione, è stato disfatto dagli assalitori.

Sharifi,  Preside di una scuola elementare nel villaggio di Haftaghar in Daquq, aveva 50 anni e lavorava KTV da 13 anni.

Lascia tre figli, due femmine e un maschio.